Seleziona una pagina

Shiatsu come sostegno al cambiamento: i sogni

Tre racconti indicativi dell’impatto che lo shiatsu può avere nella trasformazione dei sogni.

Shiatsu come sostegno al cambiamento: i sogni

I sogni

Shiatsu nella trasformazione dei sogni

Riporterò qui tre racconti indicativi dell’impatto che lo shiatsu può avere nella trasformazione dei sogni. Riferirò i disturbi per i quali sono seguite da medici o psicologi e accennerò solo alla valutazione energeticia secondo la MTC per facilitare il lettore che non dispone delle relative basi teoriche. Sottolineo che nella Medicina Cinese quando si parla degli organi o dei visceri si parla di funzioni energetiche che spesso non hanno un corrispettivo nella medicina occidentale, quindi se ad. Esempio l’operatore trova un deficit o un blocco dell’energia del fegato o dei reni non significa che questi organi soffrano di patologie o problemi in senso anatomico e di funzionalità dal punto di vista medico.

 

B. donna di 49 anni dal punto di vista della medicina occidentale soffre di ipotiroidismo di yoshimoto (autoimmune) per il quale è seguita dal medico e accusa qualche vampata di calore dovuta alla menopausa in arrivo e qualche disturbo articolare. Riporta un evento traumatico nella sua vita prima della comparsa della tiroidite che consiste in un’interruzione di gravidanza non voluta. (Quadro energetico: deficit del qi (energia) del polmone e di yin e yang dei reni, con falso calore esterno) Il trattamento di un canale energetico legato all’accettazione e al superamento di eventi traumatici della vita (yang qiao mai) produce alcuni cambiamenti: dopo alcuni trattamenti B. Racconta di aver sognato di essere al centro di un’arena vestita in un modo che ricorda i gladiatori romani ma in maniera molto più femminile e di combattere contro una donna identica a lei cioè contro se stessa il che è molto simbolico rispetto alla malattia autoimmune alla tiroide. Qualche settimana dopo sogna una sorta di ricevimento a casa sua dove conduce i presenti in una stanza molto ben addobbata con al centro una culla bianca che poi si rivela vuota. Nel sogno B. È contenta di mostrare ai presenti la nuova culla.

G.uomo di 27 anni soffre di disagi emotivi relativi a dinamiche famigliari del passato che hanno portato all’allontanamento del padre e a un rapporto difficoltoso con la madre, ne consegue così un’infanzia e un’ adolescenza periodicamente complicate e problematiche. Fisicamente si sente spesso affaticato e sporadicamente accusa difficoltà nel prendere sonno, sanguinamenti dal naso, acuti problemi di minzione (effettuando esami ed ecografie con risultati sempre negativi) e disturbi di emorroidi. Ha una forte creatività (è un artista) ma non si sente abbastanza forte e solido fisicamente nonostante la sua prestanza, come non fosse conscio delle sue risorse fisiche. (quadro energetico: deficit qi di milza e stasi del qi di fegato). Nei sogni ricorrenti guida spesso una macchina che durante il sogno si guasta sempre o al motore o alla carrozzeria e non riesce quindi mai a portarlo dove vuole andare. Un altro sogno ricorrente è quello di subire delle offese e delle minacce dal padre che non vede più da molti anni senza riuscire a reagire.

Dopo pochi trattamenti racconta con grande sorpresa e sollievo di aver sognato di portare la macchina, una renault un po’ messa male che si guastava sempre, dal meccanico, marcando il fatto che durante il sogno ha sentito una presa di coscienza nuova che gli ha dato la giusta spinta nel farlo, in seguito sogna di entrare nel cortile di casa e trovare una nuova macchina per lui, una audi nuovissimo modello grossa e accessoriata con la quale comincia a guidare e rendendosi conto che è più potente capisce che deve impegnarsi per controllarla. Contemporaneamente riferisce di sentirsi più energico e forte. Qualche settimana più tardi racconta di trovare in sogno il padre con il solito atteggiamento ma questa volta reagisce rompendo le catene invisibili che lo immobilizzavano nei sogni precedenti e di conseguenza risponde con tenacia neutralizzando il padre.

S. donna di 34 anni si presenta per un ciclo di trattamenti in seguito ad un esaurimento nervoso, dimagrita, spossata e ipotonica anche lei seguita prima dall’ospedale poi dal medico. Il sonno è leggero e sogna tantissimo e spesso i sogni diventano incubi. (quadro energetico: vuoto dello yang di milza e rene, deficit di xue e fluidi, stasi qi di fegato) Riporto alcune righe di uno scritto che ha voluto lasciarmi alla fine del nostro percorso con lo shiatsu:

“Prima di cominciare i trattamenti sognavo spesso che un treno stava per investirmi. Vedevo di colpo le luci dei fari che si avvicinavano e mi svegliavo in un bagno di sudore.
Subito dopo i primi trattamenti gli incubi si sono placati ed ho cominciato a dormire diversamente. Sono migliorate anche le visioni notturne. Tra le più belle immagini ricordo un bambino neonato che tenevo accanto a me e lo proteggevo, un grandissimo prato verde con dell’erba alta e viva illuminata da un grande sole, un grande gufo con occhi grandi che mi interrogavano, la figura di un vecchio dalla lunghissima barba bianca, seduto al centro del mio torace che rappresentava la saggezza.”

Contatti

Fai una domanda o contattarci per informazioni e iscrizioni

Share This