Shiatsu

Lungo un sentiero di montagna troveremo tratti relativamente facili e pianeggianti, altri ripidi e faticosi, potremmo trovarci a camminare sul precipizio di un burrone o su un terreno sassoso e scivoloso o dover guadare un torrente più o meno impetuoso. Il tempo cambia veloce in montagna, e dal tepore del sole possiamo trovarci ad ascoltare il rumore della pioggia sotto gli alberi o ad affrontare un potente temporale senza riparo. Insomma potremmo vivere piacevoli sensazioni in alcuni momenti e dover attingere a tutte le nostre risorse per superare ostacoli o difficoltà in altri.

Simbolicamente potremmo vedere la vita come il sentiero da percorrere che inizia con la nascita e termina alla fine dei nostri giorni. Lo shiatsu può essere quel sostegno in grado di aiutarci e darci sicurezza nei passaggi difficili che incontriamo lungo il cammino. 

SHIATSU, è una parola giapponese che significa "pressione con le dita", è una tecnica di trattamento del corpo nata in Giappone ma affonda le sue radici nelle antiche arti manipolatorie della Medicina Tradizionale Cinese. Per una definizione tecnica completa vi rimandiamo al manifesto della FIS che potete trovare alla voce "cultura", qui vi illustriamo cosa rappresenta per noi questa meravigliosa arte per la salute.

SHIATSU E CAMBIAMENTO: La vita nella filosofia della Medicina Tradizionale Cinese è vista come un processo di continuo cambiamento che ci porta a trasformarci per poter evolvere in qualcosa di diverso da come siamo nati. Il corpo nel tempo cambia e così anche la nostra "natura", il nostro modo di relazionarci con il mondo per poter fare esperienze diverse dalle quali imparare come e dove vogliamo dirigere la nostra energia, un continuo processo di trasformazione che è espresso dalle nostre scelte. La resistenza ai cambiamenti produce quella che dal punto di vista energetico si chiama "disarmonia" e che è causa di disturbi e disagi del corpo.

Il contatto con il corpo ci riporta al "qui e ora", a vivere il momento presente senza identificarsi col passato (non sono quello di ieri) e col futuro (non sono quello di domani) stimolando la trasformazione individuale e aiutando ad affrontare i cambiamenti che la vita ci presenta.

LO SHIATSU È ASCOLTO: In un trattamento Shiatsu le mani dell'operatore sono in continuo ascolto del corpo e modificano la loro azione adeguandosi a ciò che sentono (pressione adeguata). L'arte dell'ascolto si impara durante il percorso di studio con esercizi specifici e con una pratica costante. Ascoltare significa anche saper accettare e quindi affinare la manualità in modo da aviluppare un "tocco" professionale che trasmetta "rispetto" oltre che sostegno. 

SHIATSU COME SOSTEGNO: Lo Shiatsu si fa a terra, e la terra è il sostegno che ci fa sentire stabili, è il luogo dove affondiamo le nostre radici che ci permettono di crescere ed evolverci, è la fonte del nostro nutrimento. Il trattamento shiatsu è un sostegno reciproco tra l'operatore ed il ricevente che permette di nutrire e dare la stabilità necessaria per poter affrontare i cambiamenti che la vita ci presenta oltre ad offrire una solida base dalla quale "spiccare il volo" ed esprimere tutte le nostre potenzialità.

LO SHIATSU TONIFICA E MUOVE L'ENERGIA: L'energia in MTC è la traduzione del termine "QI" il cui ideogramma cinese raffigura un chicco di riso che, per effetto del calore, libera "vapori" verso l'alto. Il QI, tradotto anche come "soffio", è la forza sottostante a qualsiasi manifestazione della vita. Nel corpo il QI nutre, trasforma, elimina, difende e crea movimento. Lo Shiatsu lavora con il QI ascoltandolo, tonificandolo e muovendolo dove è necessario.

LO SHIATSU È ARTE: Un musicista impara la musica e la tecnica per suonarla scegliendo lo strumento che gli permette di esprimersi per poter arrivare ad interpretare un brano in modo unico, che faccia uscire la sua creatività, la sua "anima". Lo Shiatsu ci offre una tecnica che, una volta fatta nostra, ci permette di interpretare il corpo che trattiamo in maniera unica e creativa. La MTC ci dà gli strumenti per poter disegnare il "paesaggio corporeo" osservando, ascoltando e toccando il ricevente stimolando così l'uso di tutti gli organi di senso dell'operatore durante il lavoro.

LO SHIATSU È UNA DISCIPLINA OLISTICA: Olos deriva dal greco e significa tutto, una disciplina olistica mette al centro della propria azione la persona intesa come unione tra corpo, mente e psiche. L'oggetto del trattamento non è quindi la cura di un sintomo che è di competenza del medico, ma la stimolazione dell'energia in modo da poter aiutare la persona ad esprimere tutte le risorse di cui dispone per continuare il suo percorso di trasformazione individuale.

LO SHIATSU FA BENE A CHI LO PRATICA: Lo Shiatsu rappresenta innanzitutto un percorso di ricerca e crescita personale utile in primo luogo a chi lo pratica. Nel percorso di studio s'imparano posture corrette, si muovono le articolazioni, si apprendono tecniche di respirazione e di rilassamento oltre a strumenti per poter leggere ed interpretare il proprio corpo.