Corsi shiatsu professionali

Il programma della scuola rappresenta un percorso di ricerca e di evoluzione personale che si propone di fornire diverse chiavi di lettura del vissuto corporeo e tecniche manuali di trattamento al fine di sostenere la persona nel superamento dei disagi, attivando le sue risorse e stimolando così la trasformazione.

Questo percorso, in cui pratica e teoria si fondono insieme, aiuta e attiva le potenzialità individuali innanzitutto dell'allievo.

Programma didattico del triennio Prof. di Shiatsu

I tre anni sono strutturati in una sera alla settimana di 3 ore, dalle 20.30 alle 23.30, una (a volte due) domenica mattina al mese di 4 ore, dalle 9 alle 13.00, e 3 week-end (sabato e domenica con orario 9 - 19)
All'iscrizione viene consegnato il calendario con tutte le date delle domeniche mattina e dei week-end.

I week-end di "anatomia occidentale" sono tenuti da esperti del settore (professionisti fisioterapisti).

Programma di primo anno

I primi mesi sono dedicati all'esercizio della manualità ed alla stimolazione del senso del tatto, con modalità propedeutiche, avvicinandosi progressivamente alla tecnica "pura": la pressione perpendicolare con il solo peso del corpo. L'educazione all'ascolto "energetico" del ricevente è presente durante tutto il percorso formativo. Contemporaneamente si forniscono all'allievo strumenti per lavorare su sè stesso (movimenti articolari, esercizi per la postura, tecniche di respirazione e di rilassamento etc.) e si introducono i concetti di base della Medicina Tradizionale Cinese (cenni storici, cenni di cosmogenesi, teoria dei meridiani, la legge dello yin/yang, le 5 Sostanze Fondamentali che costituiscono l'uomo). Entro la fine dell'anno si studia la fisiologia energetica degli organi e dei visceri ed il trattamento con lo shiatsu dei 12 canali principali ad essi collegati. Un week-end è dedicato all'anatomia occidentale (per il primo anno l'apparato locomotore).

Programma del secondo anno

Si riprende la pratica di trattamento sul corpo e dei meridiani principali "affinando" la tecnica (concetto di pressione adeguata) e a livello teorico si forniscono i primi strumenti di valutazione energetica: si studia la teoria dei 5 movimenti (o elementi) e le leggi che la regolano portandoci a capire la “natura” della persona che osserviamo, oltre che la nostra, evidenziando così punti di forza e predisposizioni e come gli organi e i visceri interagiscono tra loro. Collateralmente verranno trasmessi concetti generali di alimentazione e osservazione della lingua secondo la MTC. Quindi con la pratica sui sei livelli energetici si tratteranno i canali accoppiandoli tra loro secondo diversi criteri. Si approfondisce poi lo studio di alcune categorie di punti (quelli dell'agopuntura per intenderci) intesi non come semplici "punti anatomici" ma come luoghi di collegamento energetico profondo tra l'interno dell'individuo e l'esterno, praticando la loro valutazione ed il loro trattamento: punti Mu (raccolta), punti Shu (trasporto), punti Yuan (sorgente/origine) punti Xi fessura. Pratica e teoria si fondono insieme facendo esperienza. per ottenere sempre più un tocco ed un atteggiamento professionali. Per l'anatomia occidentale il week-end presenta gli apparati cardiacocircolatorio, respiratorio e digerente.

Programma di terzo anno

Si completa la pratica proponendo altre modalità di trattamento del corpo e dei canali energetici in diverse posizioni (del ricevente e dell'operatore), si propongono trattamenti specifici per alcuni disagi (ampliando anche la conoscenza dei punti) e si stimola la creatività dell'allievo nell'interpretazione pratica e teorica dello Shiatsu (lo Shiatsu è un'arte). Lo studente impara esercizi per potenziare la propria "energia", per portare energia alle mani e per il mantenimento del proprio benessere psicofisico. Si lavora ancora su sè stessi per affinare la capacità di osservazione e di valutazione del ricevente libera da elementi di pregiudizio. Viene sviluppata la valutazione manuale dell'addome mediante la palpazione delle zone e dei punti di diagnosi energetica che riveste un'importanza centrale nel trattamento Shiatsu. Si completa la preparazione teorica con lo studio delle cause di disarmonia della MTC: le 6 energie climatiche e le loro conseguenze quando pervadono il corpo, i 7 sentimenti ed i cosidetti fattori misti; si mettono a punto i 4 metodi per la valutazione dello stato del ricevente e gli otto principi di diagnosi (energetica). Si completa lo studio dei punti con la teoria e il trattamento dei punti shu antichi. Gli allievi diventano parte attiva proponendo a lezione le loro esperienze nella pratica al di fuori della scuola e l'insegnante riveste il ruolo di supervisore. Per l'anatomia occidentale il week-end presenta il sistema nervoso.

Ogni anno agli allievi vengono sottoposte delle verifiche per valutare il loro livello di apprendimento al fine di stimolarli nella pratica e nello studio ma non servono come ammissione all'anno successivo (per questo basta la frequenza ed è ammesso massimo il 20% di assenze). Per ottenere il diploma della scuola, ovviamente, si sostiene un vero e proprio esame.

La frequenza del triennio permette di essere ammessi all'esame per l'iscrizione al RIOS presso la commissione esaminatrice della FISIEO oppure si può sostenere un esame congiunto FISIeO-SCUOLA.

Visita la voce calendari per conoscere le date dei corsi